Le otto montagne
,

Le otto montagne – Paolo Cognetti

Le otto montagne è un romanzo che parla di montagna, ma anche di amicizia, di fatica, ma anche di crescita, di natura, ma anche di famiglia. Insieme a Pietro e Bruno ci innamoriamo della montagna, ma ci chiediamo anche se possiamo fare qualcosa di più per mantenere vive e sane le nostre relazioni.
La simmetria dei desideri
,

La simmetria dei desideri – Eshkol Nevo

La simmetria dei desideri è un libro che sorprende e conquista con la sua profondità nella semplicità apparente e con la sua ricchezza di passioni e sentimenti umani.
,

Quando abbiamo smesso di capire il mondo – Benjamin Labatut

Quando abbiamo smesso di capire il mondo è un libro imperdibile, uno di quei libri che, dopo aver chiuso l'ultima pagina, ti lasciano con un grande wow, ma anche con un certo senso di sconcerto. 
,

La famiglia Karnowski – I. J. Singer

La famiglia Karnoswki è una saga famigliare di quelle che non si dimenticano, con protagonisti fortemente caratterizzati e uno stile sicuro e diretto. Uno di quei libri che non ti penti di aver letto.
,

Le braci – Sandor Marai

Le Braci è un romanzo riflessivo e che porta a riflettere, uno di quei libri che, pur nella sua brevità, scava a fondo nell'animo umano e nelle sue passioni. Uno di quei libri che a me piacciono molto e di cui spesso rileggo alcune parti. Si tratta della storia di un'amicizia lunga e profonda, e delle crepe che si sono formate negli animi dei protagonisti. 
,

La Mennulara – Simonetta Agnello Hornby

La Mennulara è il primo libro di Simonetta Agnello Hornby, forse non il suo migliore, ma sicuramente degno di nota. È uno di quei libri non sempre facili da leggere, uno di quei libri che partono lentamente, ma poi raccontano una grande storia che valeva davvero la pena di essere raccontata.